matematica fb
 

Scuola: 6 consigli per andare bene all’interrogazione



Ci siamo passati e ci passeremo ancora, alcuni di noi ancora si svegliano in piena notte sognando di essere chiamati alla lavagna senza sapere cosa rispondere, abbiamo avuto l’ansia, la gola secca e un po’ di paura però siamo tutti sopravvissuti a quell’interrogazione difficile, quella col professore che sembra provarci gusto a mettere 4 alla minima indecisione.


Così, noi di OpenProf abbiamo parlato con gli insegnanti della nostra community e ci hanno spiegato che nessuno di loro si diverte a mettere un impreparato e anzi, non vedono l’ora di mettere un buon voto a chi si prepara bene. Oltre a questo, ci hanno dato 6 ottimi consigli per chi deve affrontare un’interrogazione, soprattutto ora che la scuola sta per finire e una buona interrogazione può essere utile come un gol per pareggiare al 93° minuto.




I 6 consigli (+1) di OpenProf per l'interrogazione



1. State molto attenti alla spiegazione in classe. È durante la spiegazione che capite cosa dovete sapere per andare bene all'interrogazione. Sappiate che ogni insegnate ha dei punti fermi che vuole che voi conosciate assolutamente: capite quali sono e concentratevi soprattutto su quelli.


2. Prendete spunto dall'interrogazione di qualche compagno di classe che è andato particolarmente bene, magari chiedetegli qualche consiglio.


3. Non fate scena muta durante l’interrogazione, anche se non sapete la risposta precisa, provate a ragionare a voce alta per dimostrare che ci state provando. Se non sapete proprio da che parte cominciare perché magari il prof ha tirato in ballo un argomento a voi del tutto sconosciuto, è meglio ammettere di non sapere la risposta piuttosto che inventarne una.




4. Se si tratta di un’interrogazione di matematica, oltre alle dimostrazioni teoriche, dovrete essere anche in grado di svolgere alcuni esercizi. Su questo vi possiamo aiutare noi, con i nostri esercizi svolti e commentati, in cui vi spiegano passo dopo passo cosa fare e perché.


Dai un'occhiata ai nostri esercizi sul teorema di Euclide!




5. Non sfidate il professore con un atteggiamento indisponente o aggressivo e non fate le vittime: l’obiettivo del prof non è cogliervi in fallo ma verificare la vostra preparazione. Forse a volte avete pensato che il prof ce l’avesse con voi ma vi assicuriamo che è solo un impressione, lo abbiamo chiesto agli insegnanti che danno ripetizioni sul nostro sito, quindi potete fidarvi!


6. Non abbiate paura: è solo un’interrogazione! Non sarà un voto negativo a determinare la promozione, i professori vi osservano dall'inizio dell’anno e sanno quanto avete studiato, un’interrogazione positiva può aiutarvi se siete in difficoltà ma se siete bravi, non sarà un’interrogazione andata male a mandare a monte tutto l’anno.


+


7. Non abbiate paura: è solo un’interrogazione! Questo consiglio lo ripetiamo, stavolta da ex studenti con qualche anno in più di voi: di esami a scuola ne abbiamo fatti un sacco e tanti ancora ne dobbiamo sostenere, molti sono andati bene e qualcuno è andato male ma nessuno è stato fondamentale per il nostro futuro. Ricordate: c’è sempre una seconda possibilità e studiare giorno dopo giorno, imparare dai propri errori alla lunga premia sempre. Fidatevi!



Autore principale e redattore del materiale didattico: OpenProf Portale